Scuole

Responsabile: Tommaso Bobbio
Tra gli obiettivi di Cittadinanze c’è quello di stabilire un dialogo diretto con le scuole primarie e secondarie della città, proponendo percorsi di approfondimento e scambio con gli studenti su tematiche che riguardano il mettere in pratica la cittadinanza nella vita di tutti i giorni. Partendo da questa base, le attività servono a stimolare gli studenti e il loro modo di pensarsi all’interno della società e allo stesso tempo arricchiscono l’Università di uno sguardo critico non convenzionale, proveniente da ragazzi di età molto diverse e con esperienze della città varie e diversificate.
Attraverso una serie di attività di ludodidattica, i laboratori hanno coinvolto classi che vanno dalla quinta elementare fino all’ultimo anno di superiori, in scuole molto diverse tra loro per collocazione all’interno della città. Il tema principale intorno al quale si sviluppa il lavoro con i ragazzi è quello del riconoscimento dell’altro, per ragionare su come si creano e si consolidano i pregiudizi, sui significati che noi attribuiamo alla diversità nella nostra esperienza quotidiana. Il dialogo e lo scambio costituiscono la base su cui vengono costruite le attività in classe, per cui il lavoro non solo viene modulato a seconda delle specificità e delle interazioni con ciascun gruppo, ma porta anche ad arricchire gli strumenti di comprensione e analisi di chi conduce il laboratorio.
In questo modo, ragionare sulla cittadinanza, sul pregiudizio e sul razzismo diventa pratica attiva di partecipazione e coinvolgimento reciproco tra l’università e il mondo della scuola.

 

Immagine di copertina: https://flic.kr/p/ec2ajk